Donare un po' del tuo tempo ad Univoc Bologna aiuta l'integrazione dei disabili visivi ed accresce le tue esperienze personali!

"IL VOLONTARIATO COLORA LA VITA"

In questi momenti così poco forieri di buone notizie, il nostro augurio è che davvero si riesca a rivolgere maggiore attenzione al mondo del volontariato.
C'è bisogno di giovani attivi, di tante mani che s'intrecciano.
C'è bisogno di solidarietà , di mettersi in gioco per l'altro, di mettersi al servizio degli altri.
Speriamo che quest'anno sia un anno di crescita e di riflessione per arrivare ad aprirsi sempre più verso l'altro. Un altro bisognoso ma che se conosciuto bene è capace anche di donare qualcosa.

Un interessante spunto di riflessione per tutti, con particolare riferimento a chi, nella pubblica amministrazione, è chiamato a Servire i cittadini.

Ci impegnamo a continuare la nostra collaborazione con tutte le forze sociali e le istituzioni, mettendo a disposizione le nostre competenze e la gratuità  della nostra azione sociale.
Ci impegnamo a sensibilizzare tutti i cittadini, anche attraverso nuovi stili di vita, a costruire un nuovo modello di sviluppo sociale, culturale ed economico.

E ancora: Il nostro appello si rivolge a tutti, in particolare ai giovani, per costruire una cultura in cui i valori del dono, della gratuità , della fratellanza, dell'uguaglianza e della solidarietà  divengano bene comune e fondamento della nostra vita sociale.

Sottolineamo il forte valore che dono, gratuità  e solidarietà hanno per la costruzione della nostra società , oggi come in passato:
Ci impegnamo ad affermarli per affrontare le sfide etiche, prima ancora che economiche e sociali, che il Paese ha di fronte.

Il volontariato arricchisce il capitale umano e sociale di chi lo pratica e di chi lo riceve, rafforza il senso di appartenenza e coesione alla società  e favorisce comportamenti positivi per la stessa crescita economica.

Senza il volontariato non andiamo da nessuna parte, aggiungendo che in questo momento di particolare difficoltà  del nostro Paese, abbiamo bisogno di persone che siano in grado di assumersi le proprie responsabilità , come fanno ogni giorno i volontari.

Il volontariato e il terzo settore

I volontari, con tutte le loro forze, rappresentano un investimento da sostenere, perchè sono in grado di moltiplicare le risorse a loro disposizione e di tradurle in atti e presenze concrete ed efficaci.
Sta in questo la forte spinta a superare la crisi, attraverso la proposizione di nuovi modelli sociali, basati sulla solidarietà , la creatività , la responsabilità  personale e collettiva.

Crediamo che il volontariato goda di una grandissima fiducia da parte degli italiani e debba continuare ad alimentare il proprio senso di responsabilità , per essere in grado di rispondere anche alle emergenze.

Evidenziamo come il volontariato italiano, che ha radici profonde nella nostra storia, sia un'esperienza unica nel panorama europeo, da valorizzare e riconoscere in quanto diritto alla solidarietà .

Le ultime da U.N.VO.C. Bologna

Il nuovo Nomenclatore ausili ed elenco di dispositivi che devono restare personalizzabili

Come abbiamo avuto modo di riferirvi , è stato firmato anche dal Premier Gentiloni il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sui livelli essenziali di assistenza (Lea) che contiene anche il nuovo Nomenclatore Tariffario, ovvero l'elenco dei dispositivi, degli usili per disabili e delle protesi che il SSN “passa” ai cittadini italiani che ne abbiano bisogno. L’iter prevede, dopo la registrazione di rito della Corte dei Conti, che ci sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Legge 104 e permessi da lavoro per assistere familiare disabile. Durata e attività consentite

La Corte di Cassazione specifica la distinzione tra ferie e permessi retribuiti chiarendo però che possono servire anche per riposarsi dall’assistenza
La Legge 104/92 prevede, come sappiamo, la possibilità di usufruire di alcuni permessi retribuiti per il lavoratore che debba assistere un familiare con handicap in situazione di gravità.

APE disabili: una guida per l’uscita anticipata dei lavoratori disabili (o di chi assiste)

A chi spetta, quando richiederla, chi ha diritto e quali sono i requisiti per l’Anticipo Pensionistico Sociale in caso di disabilità o handicap grave
Per particolari categorie di persone, fra cui disabili con invalidità superiore al 74%, è prevista la possibilità di accedere all’APE sociale, ovvero all’uscita pensionistica anticipata dal lavoro, senza alcuna decurtazione dalla pensione che spetta. Ne
avevamo già anticipato i principali elementi al suo nascere; in questo articolo approfondiamo la questione.

In banca con l'app vanno 15 mila clienti. Anche non vedenti

TREVISO. Per i clienti di Unicredit con disabilità visiva, e possessori di un iPhone, una buona notizia: scaricando l’ultimo aggiornamento dell’app della banca sarà possibile attivare la funzione VoiceOver, consentendo così il suo utilizzo anche a utenti non vedenti o ipovedenti. L’implementazione di questa app è stata possibile grazie alla collaborazione di dipendenti non vedenti e ipovedenti della banca, nell’ambito di un più ampio programma volto a migliorare l’accessibilità ai servizi bancari per i clienti con disabilità.

Proposta corso di primo soccorso, febbraio aprile 2017.

Si informa che a seguito del successo dei corsi di primo soccorso tenutisi presso la sezione UICI di Bologna nel 2015, in accordo con gli operatori della Croce Rossa Italiana, comitato di Bologna, si propone una nuova edizione a partire da febbraio 2017.
Il corso di primo soccorso è rivolto a disabili visivi e vedenti. Il corso si svolgerà presso la nostra sede in Via Dell'Oro 1.

Pagine