Norme di fruizione dei servizi

Per un corretto svolgimento delle attività  di accompagnamento, ecco, di seguito, una serie di piccole regole alle quali i richiedenti ed i volontari, dovranno attenersi.
Tali norme si rendono necessarie per poter assicurare un servizio migliore a chi necessita dei nostri interventi e rendere più semplice il coordinamento dei volontari stessi.

Regolamento

Tempistica e modalità  di prenotazione servizio
L'utente al fine di agevolare l'organizzazione dei servizi è pregato
di inoltrare la propria richiesta almeno 48 ore prima utilizzando i seguenti
contatti:
  • tel ufficio: 051-334967;
  • Cell ufficio: 366 10 97 221;
  • Cell Presidente: 344 13 99 373;
  • E-mail: servizio informazioni
Gestione delle emergenze
In caso di urgenza si può ugualmente inoltrare richiesta 24 ore
prima, anche se il servizio non può essere garantito dato che l'associazione si avvale di persone che offrono la loro disponibilità  gratuitamente cercando di conciliarla con i propri impegni giornalieri.
Soggetti che possono usufruire del servizio
L'accompagnamento è offerto anche a persone disabili visive non
residenti in città , ma che abbiano la necessità  di recarvisi.
Tipologia di accompagnamento
Quando si contatta l'operatore per una richiesta di
accompagnamento sarebbe utile informare l'associazione stessa del tipo di servizio per cui si richiede l'aiuto di un volontario, al fine di scegliere il più idoneo a soddisfare il bisogno dell'utente.
Correttezza nell'impegno preso
Nel contattare i volontari, si terrà  conto delle disponibilità
dichiarate al momento dell'iscrizione all'associazione e qualora la persona accetti l'impegno di servizio proposto sarebbe veramente auspicabile che non vi fossero delle rinunce dell'ultimo momento che metterebbero in grave difficoltà  l'utente non vedente, il quale non saprebbe a chi altri rivolgersi.
Rimborsi spese ai volontari
L'utente deve assicurare il rimborso delle spese di viaggio con
mezzi pubblici che il volontario sostiene nel corso del servizio, conteggiati in 4 euro, di cui uno verrà  versato in seguito da colui che ha effettuato il servizio all'associazione.
Spostamenti in automobile di proprietà  del volontario
Nel caso di servizio prestato con l'automobile, l'utente dovrà
rimborsare 0,40 centesimi di euro al chilometro, conteggiati dalla partenza del volontario dalla propria abitazione, fino al suo ritorno.
Alla somma totale va sempre aggiunto 1 euro che verrà  versato, dal volontario, all'associazione.
Ricordiamo che se l'utente non sarà  in possesso dei permessi necessari per l'accesso in zone a traffico limitato o tesserino invalidi, tutte le ulteriori spese legate a parcheggi o simili, saranno a proprio carico.

Seguendo queste semplici regole, siamo sicuri, che il nostro lavoro non potrà  che migliorare rendendo all'utente, tutto più semplice e di maggior qualità .
Contiamo nella collaborazione di tutti per poter soddisfare il maggior numero di esigenze a noi pervenute.