Sabato 29 ottobre: Trekking urbano 2016

L’Istituto Francesco Cavazza anche quest’anno ha aderito alla richiesta della nostra città di partecipare con una Sua stimolante proposta al Trekking urbano.

Quest’anno l’Istituto Cavazza proporrà due percorsi uno organizzato dal museo Anteros e l’altro organizzato dal Museo Tolomeo.
Di seguito la descrizione dei due trekking e le modalità per iscriversi.

TREKKING URBANO 2016,
Sabato 29 ottobre,
L'arte a portata di mano.
A cura del Museo Tattile “Anteros” dell’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza in collaborazione con Raccolta Lercaro.
Descrizione percorso:

Conoscere un’opera d’arte al tatto significa affinare sensibilità e approfondire lo sguardo sulla forma attraverso una modalità percettiva, quella tattile, che tutti possediamo, ma raramente consideriamo. Presso la Raccolta Lercaro potremo esplorare alcune sculture antiche e moderne, che hanno per soggetto la natura: il tocco delle mani e la voce della guida daranno forma nella nostra mente a pavoni e antiche foglie d’acanto scolpiti a bassorilievo nella pietra, fiere dai corpi tesi e muscolosi in lotta ed una levigatissima maternità animale.
Al Museo Tattile di Pittura Antica e Moderna Anteros la lettura guidata di opere pittoriche, trasformate in bassorilievo, e la visita ai laboratori offriranno un’esperienza capace di sposare sensi e intelletto e trasformare la cognizione dell’immagine in emozione estetica.
Luogo di ritrovo: Raccolta Lercaro - via Riva di Reno, 57,
Partenza: ore 9.30,
Durata: 3 km / 3 ore.

Paesaggi sonori.
A cura del Museo Tolomeo dell’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza in collaborazione con Orchestra Senzaspine.
Descrizione percorso:
Bologna è Città Creativa della Musica. La presenza di scuole di musica, conservatori e teatri le ha permesso di ottenere questo importante riconoscimento dall’Unesco. Ma il suono non è soltanto musica. Può essere anche uno strumento di orientamento per costruirsi una rappresentazione della città e dei suoi spazi. Imparare ad ascoltare la città in un modo diverso permette di scoprire cose invisibili al semplice sguardo. Partendo dal Museo Tolomeo, attraverseremo la città ascoltandone il cuore pulsante, fatto di rumori e di racconti di spazi come sono “visti” da chi non vede. Interventi musicali costruiranno un dialogo con i paesaggi sonori della città per modificare la nostra percezione dello spazio e mostrarci il valore del suono per la nostra capacità di orientamento.
Luogo di ritrovo: Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza - via Castiglione 71,
Partenza: ore 15.45,
Durata: 2,5 km / 2 ore e 30 minuti.
Luogo di arrivo: Il Mercato del suono via San Donato.
Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria per entrambe le proposte.

le Prenotazioni si raccolgono da lunedì 17 ottobre
allo 051 21 94 040, oppure allo 051 21 93 453,
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 14.