“Corso per l'avvicinamento alla degustazione del vino”.

Unione Italiana dei Ciechi E Degli Ipovedenti
sezione provinciale di Bologna
Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi
Sezione provinciale di Bologna

In collaborazione con l'Associazione Italiana Sommeliers
Intendono promuovere un corso per l'avvicinamento alla degustazione del vino.
A tale fine si organizza un incontro illustrativo, il 24 febbraio presso la nostra sede in via Dell'Oro 1, alle ore 16, per tutti gli interessati all'argomento.
All'incontro sarà presente un docente dell'Associazione Italiana Sommelier, per rispondere alle domande e fornire tutti i chiarimenti relativi al percorso di avvicinamento alla degustazione del vino.
Gli interessati sono pregati di comunicare la presenza all'incontro contattando Mauro Marchesi al 051 33 49 67, oppure 344 13 99 373, entro mercoledì 22 febbraio 2017

AIS Bologna: Serate di avvicinamento alla degustazione del vino.
si terrà una rassegna di sei incontri rivolti a tutti gli appassionati e curiosi di conoscere il mondo del vino attraverso degustazioni guidate a tema.
Gli incontri sono tenuti esclusivamente da Sommelier qualificati, coordinati dall'Associazione Italiana Sommelier, hanno una durata di 18 ore complessive suddivise in sei serate di tre ore ciascuna con degustazione ogni volta di tre tipologie di vini differenti.
Programma:

Prima serata - Tecnica della Degustazione,
Cenni di anatomia e fisiologia della degustazione. Esame Visivo Olfattivo e Gustativo.

Seconda serata - Dalla Vite al Vino,
Cenni di viticoltura (Terreno, Clima, Allevamento della Vite, ecc). Enologia: sistemi di vinificazione (in bianco, in rosso, in rosato), Vini novelli.

Terza serata - Vini Speciali,
Produzione dei vini spumanti e liquorosi. Le principali zone vitivinicole di produzione di tali vini in Italia (Franciacorta, Trento, Asti, Marsala). Cenni allo Champagne ed al Porto.

Quarta serata - Enografia Nazionale e Legislazione,
Classificazione dei vini. Principali normative vitivinicole. Principali zone vitivinicole nazionali. Diffusione dei principali vitigni autoctoni ed internazionali.

Quinta serata - L'Abbinamento Cibo-Vino,
Il vino nell'alimentazione. I principi dell'abbinamento (metodologia, regole e tradizione).

Sesta serata – Servizio e conservazione del vino,
La cantina, la carta dei vini, il servizio, gli strumenti del sommelier.

Corso per ipovedenti, non vedenti e normodotati sulla percezione sensoriale del vino. L'idea di un corso "l’arte del degustare" nasce dall'esigenza rilevante e allo stesso tempo necessaria di promuovere, un progetto capace di centrare come minimo l'obiettivo di portare la cultura del vino agli ipovedenti e non vedenti. Per arrivare a tali risultati ci rivolgiamo ai nostri utenti e volontari, intravvedendo tutti gli aspetti di concretezza, capaci di portare gli ipovedenti e non vedenti all'integrazione con i normo-dotati.
Ogni giorno ciascuno di noi, per prendere coscienza di quanto lo circonda, fa ricorso ai propri sensi: l'udito, la vista, l'odorato, il tatto e il gusto.
Sarebbe tuttavia sbagliato pensare che, per degustare un vino, sia sufficiente il solo gusto. E quindi indispensabile, prima di entrare nella tecnica di degustazione, avere una buona conoscenza dei meccanismi neurofisiologici che vi presiedono e che sono fondamentali per aiutarci a percepire la qualità di un vino e renderci consapevoli dell'esattezza del nostro giudizio.
Gli assaggiatori non sono esseri dotati di capacità speciali. Sono persone che con metodo e applicazione hanno sviluppato la sensibilità che consente loro di riconoscere le qualità e i difetti di un vino. Qualsiasi persona normale può con adeguato allenamento, essere in grado di fare una degustazione e di aiutare gli amici a comprendere meglio il vino, i segreti della sua esistenza, il miracolo delle sensazioni che offre quando lo si assaggia.

La degustazione è quindi basata su tre fenomeni culturali fondamentali:
1.Educazione alla percezione delle sensazioni;
2.Memorizzazione delle sensazioni;
3.Comunicazione delle sensazioni percepite.