Donare un po' del tuo tempo ad Univoc Bologna aiuta l'integrazione dei disabili visivi ed accresce le tue esperienze personali!

"IL VOLONTARIATO COLORA LA VITA"

In questi momenti così poco forieri di buone notizie, il nostro augurio è che davvero si riesca a rivolgere maggiore attenzione al mondo del volontariato.
C'è bisogno di giovani attivi, di tante mani che s'intrecciano.
C'è bisogno di solidarietà , di mettersi in gioco per l'altro, di mettersi al servizio degli altri.
Speriamo che quest'anno sia un anno di crescita e di riflessione per arrivare ad aprirsi sempre più verso l'altro. Un altro bisognoso ma che se conosciuto bene è capace anche di donare qualcosa.

Un interessante spunto di riflessione per tutti, con particolare riferimento a chi, nella pubblica amministrazione, è chiamato a Servire i cittadini.

Ci impegnamo a continuare la nostra collaborazione con tutte le forze sociali e le istituzioni, mettendo a disposizione le nostre competenze e la gratuità  della nostra azione sociale.
Ci impegnamo a sensibilizzare tutti i cittadini, anche attraverso nuovi stili di vita, a costruire un nuovo modello di sviluppo sociale, culturale ed economico.

E ancora: Il nostro appello si rivolge a tutti, in particolare ai giovani, per costruire una cultura in cui i valori del dono, della gratuità , della fratellanza, dell'uguaglianza e della solidarietà  divengano bene comune e fondamento della nostra vita sociale.

Sottolineamo il forte valore che dono, gratuità  e solidarietà hanno per la costruzione della nostra società , oggi come in passato:
Ci impegnamo ad affermarli per affrontare le sfide etiche, prima ancora che economiche e sociali, che il Paese ha di fronte.

Il volontariato arricchisce il capitale umano e sociale di chi lo pratica e di chi lo riceve, rafforza il senso di appartenenza e coesione alla società  e favorisce comportamenti positivi per la stessa crescita economica.

Senza il volontariato non andiamo da nessuna parte, aggiungendo che in questo momento di particolare difficoltà  del nostro Paese, abbiamo bisogno di persone che siano in grado di assumersi le proprie responsabilità , come fanno ogni giorno i volontari.

Il volontariato e il terzo settore

I volontari, con tutte le loro forze, rappresentano un investimento da sostenere, perchè sono in grado di moltiplicare le risorse a loro disposizione e di tradurle in atti e presenze concrete ed efficaci.
Sta in questo la forte spinta a superare la crisi, attraverso la proposizione di nuovi modelli sociali, basati sulla solidarietà , la creatività , la responsabilità  personale e collettiva.

Crediamo che il volontariato goda di una grandissima fiducia da parte degli italiani e debba continuare ad alimentare il proprio senso di responsabilità , per essere in grado di rispondere anche alle emergenze.

Evidenziamo come il volontariato italiano, che ha radici profonde nella nostra storia, sia un'esperienza unica nel panorama europeo, da valorizzare e riconoscere in quanto diritto alla solidarietà .

Le ultime da U.N.VO.C. Bologna

E le pensioni di invalidita' civile?

«Si parla dell’intenzione da parte del Governo di intervenire in favore delle persone che hanno un reddito pensionistico di circa 10.000 euro annui. Ma gli invalidi civili al 100% che percepiscono la miserrima pensione di euro 289,80 per tredici mensilità rientreranno nel provvedimento? Mi auguro di sì ma temo di no». Lo scrive Vincenzo Bozza, presidente dell’UTIM (Unione per la Tutela delle Persone con Disabilità Intellettiva), in una lettera aperta inviata anche al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Economia e delle Finanze e a quello del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Vademecum per un miglior contatto con le persone non vedenti

Si intitola "Non così, ma così" ed è un piccolo vademecum prodotto dall'Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici). L'opuscolo, disponibile in versione cartacea presso le sedi dell'Uici in Italia, è un libero adattamento del saggio di Herman Van Dick. Scopo: offrire a chi legge uno strumento valido e "simpatico" - come scrivono gli autori - per un miglior rapporto con le persone non vedenti e ipovedenti.

Disabili, Onu all'Italia: "Stop alle mutilazioni genitali e ai trattamenti medici sui bambini intersessuali"

Il rapporto delle Nazioni Unite sottolinea che il minore con disabilità ha diritto di scegliere la propria identità di genere. Per questo il Comitato ha manifestato la propria preoccupazione per i piccoli che subiscono questi trattamenti senza il proprio consenso libero e informato. Vengono anche segnalati vuoti normativi e punti da migliorare che vanno dalla salute all'educazione, dall'accessibilità all'inserimento lavorativo.

Invito SETTE PAIA DI SCARPE HO CONSUMATE... | 24 e 25 Settembre 2016 | Via D' Azeglio, 41 - Bologna

Care, Cari,
siamo lieti di invitarvi, sabato 24 e/o domenica 25 Settembre prossimi, alla presentazione di SETTE PAIA DI SCARPE HO CONSUMATE... progetto della Rete dei Teatri Solidali della Città metropolitana di Bologna. L'iniziativa si svolgerà nell' Ex Ospedale degli Innocenti (dei Bastardini) in via D'Azeglio, 41 - Bologna.

Troverete tutte le informazioni necessarie negli allegati.

La FISH alla Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità

COMUNICATO STAMPA

Si è dunque conclusa anche la V Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità, a Firenze il 16 e 17 settembre. Nonostante la scarsa copertura della notizia da parte della stampa e della televisione pubblica, le 2000 presenze dimostrano una notevole partecipazione da parte di persone con disabilità, operatori, amministratori.

La convenzione Onu sulla disabilita'? L'Italia non l'ha ancora digerita

di Sara De Carli

La Commissione dell'Onu ha appena stilato le sue osservazioni sulla situazione italiana. Per Giampiero Griffo serve più concretezza, perché l'impatto della Convenzione Onu in Italia, a dieci anni dalla sua approvazione, è ancora troppo limitato. «A Firenze trasformiamo il programma d'azione in piano d'azione. Programma significa indicazioni generali, un piano invece contiene impegni precisi», afferma.

I diritti dei disabili falcidiati dal criterio della spesa storica

ROMA. Poche garanzie per gli studenti con disabilità in vista dell'apertura dell'anno scolastico. Nonostante il via libera, in Conferenza unificata, del riparto dei 70 milioni di euro per il 2016 a favore di regioni ed enti locali per l'assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisica o sensoriale e ai servizi di supporto organizzativo di quello d'istruzione per gli allievi con handicap o situazioni di svantaggio.

UICI Bologna: Proposta corso di primo soccorso

Unione Italiana Dei Ciechi E Degli Ipovedenti

Sezione Provinciale di Bologna;

Croce Rossa Italiana

sede di Bologna.

Si informa che a seguito del successo dei corsi di primo soccorso tenutisi presso la sezione UICI di Bologna nel 2015, in accordo con gli operatori della Croce Rossa Italiana, sezione di Bologna, si propone una nuova edizione a partire da ottobre 2016,

EPUB3, verso un futuro migliore per le persone dislessiche

Volontariato e tecnologia: un binomio davvero straordinario e, certamente, Il Centro Internazionale del Libro Parlato, CILP Adriano Sernagiotto Onlus, ne fa tesoro ogni giorno. Il Centro è nato nel 1983 ad opera di Gualtiero Munerol. L’obiettivo di Munerol era creare, inizialmente, piccole biblioteche per i paesi montani. Quasi subito si rese conto della necessità di tantissime persone di ascoltare i libri impossibilitate, per diverse ragioni, a leggere i libri stampati.

Pagine